Social Media Strategy | Bilanci e Lezioni : Cosa abbiamo imparato nel 2020

Posted by

In uno degli anni più paradossali degli ultimi decenni ci si appresta comunque a strappare l’ultimo giorno del calendario. Il bilancio è inevitabilmente negativo considerando le vittime, gli ammalati e il crollo dell’economia conseguente. Con ansia si attende il momento dei saluti finali con questo 2020.

Annunci

Come in ogni disfatta che si rispetti esiste sempre una parte di società che non solo non patisce gli effetti ma spesso ne giova sotto alcuni aspetti. Alcuni eventi rimarcano ed evidenziano differenze economiche, sociali e culturali, questo ci viene raccontato ogni giorno da social media, organi di stampa accreditati e casse di risonanza per fake news. Probabilmente per alcuni non è stato disastroso come per altri ma è stato sicuramente un anno diverso e ribelle ai modelli socio economici imposti per decenni.

Se le vite dei singoli cittadini sono state colpite al cuore della quotidianità lo stesso vale per le realtà aziendali come il settore dell’ospitalità che basa le sue fondamenta sull’accoglienza e la mobilità delle persone. Il settore turistico alberghiero (extra alberghiero incluso) paga il doppio prezzo dato dallo stop mondiale agli spostamenti e dall’esclusione dai grandi tavoli della politica in quanto da sempre sottostimato e considerato settore non strategico nonostante quel 13% del Pil annualmente omaggiato alle casse centrali.

Annunci

Le lezioni più dure, quelle che ci fanno sentire fragili sono spesso insegnamenti che non ci lasciano più .Le consapevolezze acquisite e le paure oramai scoperte ci devono accompagnare con forza verso il nuovo anno.

Cosa abbiamo imparato in questo 2020 ormai quasi (finalmente) finito?

La prima lezione che ci è arrivata come imprescindibile riguarda la comunicazione diretta con i clienti e/o gli utenti. Se per troppo tempo abbiamo delegato ai mass media le comunicazioni generali senza preoccuparci troppo della nostra realtà specifica, se per un tempo indefinito abbiamo aggiornato i profili social aziendali solo per proporre offerte o per comunicare disservizi il 2020 ci ha ricordato che dobbiamo essere noi i primi mittenti di comunicazione al nostro pubblico.

Annunci

Abbiamo riscoperto l’importanza di comunicare in tempo reale senza filtri spesso imprecisi e parziali. Abbiamo sentito la necessità di adattare il piano editoriale giornalmente scegliendo con cura le fonti delle informazioni e garantendo trasparenza e varietà di contenuti.

Abbiamo rispolverato le buone maniere online per un dialogo corretto e costruttivo con colleghi, istituzioni e pubblico. Abbiamo ripreso in mano listini e contratti rendendoci conto che policy contrattuali troppo rigide e poco chiare erano un’arma a doppio taglio e ci è pure venuto il dubbio che forse avere troppi canali di vendita con cui interagire è meno comodo e meno vantaggioso di quanto sembrava.

Abbiamo imparato che avere una strategia di social media marketing professionale non è un vezzo moderno ma uno strumento di lavoro serio e oramai irrinunciabile per l’incremento delle prenotazioni dirette.

Annunci

Abbiamo imparato a valorizzare ogni aspetto della nostra attività adattandoci a DPCM e coprifuoco trasformando in delivery e gift card i servizi di ristorazione e tutti gli altri per un presente e un futuro prossimo sempre più vicino, affrontando un Natale online come non si era mai visto.

Abbiamo scelto la resilienza come mezzo di trasporto per 2021 costruendo business plan leggeri nella forma ma mai nei contenuti con dei modelli di lavoro contemporanei che riscoprano l’autenticità nel rapporto con i clienti senza troppi passaggi. La primavera 2021 si propone come trampolino per un rilancio troppo a lungo trattenuto.

I numeri ci raccontano di un nuovo anno che non potrà nell’immediato rimediare in ogni caso a quanto accaduto, l’ottimismo non ci rende bendati davanti ai costi, alle imposte e ai sacrifici ne siamo consapevoli. Abbiamo riscoperto la capacità innata nelle specie che sopravvivono di adattarsi anche ai cambiamenti più ostili, non senza pagare prezzi altissimi talvolta in termini di posti di lavoro e qualità stessa del servizio.

Annunci

Essere operatori dell’ospitalità impone ottimismo, impegno e riconoscenza verso quel pubblico che mai ci abbandona e ci osserva per prediligere la nostra azienda ancora una volta. Scegliamo di aspettare il nuovo anno preparati e consapevoli costruendo la nostra strategia con il budget disponibile e tutto il coraggio che sappiamo trovare.

Sempre curiosa di conoscere la tua opinione aspetto un tuo commento qui sotto oppure privatamente qui.

Per prenotare la tua consulenza gratuita compila il modulo qui sotto.

Seguimi sui miei Canali Social

Annunci