Social Experience | Quali Contenuti Condividere per Aumentare le Visualizzazioni

Posted by

La scelta quasi obbligata di costruire una presenza professionale sul web è diventata per le aziende oggetto di studio e di investimenti. All’interno di una strategia di social media marketing il piano editoriale deve indicare quali contenuti preferire per offrire all’utente quella che oggi definiamo Social Experience.

Annunci

La popolazione digitale che ogni giorno si assembra sul web (pure senza mascherina!) è calcolabile in qualche miliardo complessivo. Impossibile naturalmente puntare al miliardo di visitatori per i contenuti condivisi nei profili social delle nostre aziende recettive seppur creati in perfetta ottica seo e con sponsorizzazioni a pagamento. La scelta consapevole del Target da individuare avrà consentito alla nostra strategia di risparmiare risorse preziose.

Tra le lezioni del 2020 che abbiamo imparato la prima riguarda sicuramente la necessità di comunicazione trasparente ed in tempo reale e per il settore ospitalità la presa di coscienza che le pubbliche relazioni non possono riguardare solo tariffe e offerte e non si può demandare ogni cosa ai portali mangiatutto.

Annunci

Sappiamo dallo studio dei Trends 2021 che l’emotività riscoperta dell’anno passato ci accompagnerà e traccerà comportamenti simili. Il pubblico ha bisogno di buone notizie oneste con assoluto rifiuto di polemiche e fake news.

Ciò che gli esperti di marketing propongono sul mercato digitale è un nuovo che si trasforma mantenendo saldi i principi base del branding: ogni azienda ha una storia da raccontare (storytelling) senza puntare ad essere l’unica nel suo genere (pensiamo all’abbigliamento o al cibo per esempio) ma ad essere convincente e vera rispondendo ad una necessità dell’utente; raccontare una storia quanto mai evocativa di quelle emozioni e sensazioni che il pubblico conosce e che vuole vivere.

Annunci

I principi appena elencati possono sembrare banali a prima vista e soprattutto di semplice proficua attuazione. Niente di meno vero purtroppo perchè ora più che mai dopo i dodici mesi che più ci hanno segnati ed obbligati a confonderci con il web dai nostri divani per non sentirci perduti tutto ci sembra già visto. O quasi.

Ciò che le persone cercano online sono emozioni conosciute da potere rivivere e condividere. Non più solo prodotti o servizi ma Social Experience.

Abbiamo visto cresce l’interesse per eventi streaming di grande valore culturale (ad esempio rassegne cinematografiche o visite ai musei), abbiamo assistito alla condivisione ottimista di ”ricordi social” riguardanti viaggi o festeggiamenti di ricorrenze come a potere risentire la coinvolgente bellezza della condivisione del tempo e persino dello spazio.

Annunci

Alle persone piacciono le rubriche, ci si affeziona a quell’appuntamento e si impara a conoscere quelle persone, quelle aziende. Sono impressionanti i numeri riguardanti blog e fanpages che passo per passo mostrano la creazione o la costruzione di un oggetto finale (si tratti di ricette di cucina, fai da te, interior design ect.) Pensiamo ai canali YouTube in cui persone comuni diventano popolarissime con l’apertura di canali tematici o soltanto mostrando le proprie giornate in famiglia. Naturalmente il risultato non è garantito per tutti quelli che ci provano, ma la costanza, la trasparenza e la coerenza stilistica e di argomenti sono elementi chiave di buona riuscita.

Scegliamo di non essere “già visti”

Nella corsa alla ripartenza c’è posto davvero per tutti tanta è la necessità umana di serenità. Il settore dell’ospitalità tanto detestato dalla politica nazionale rappresenta l’approdo per una fisioterapia del benessere dell’anima.

Annunci

Il desiderio di una vacanza rilassante, di una cena con gli amici, di una giornata tra vigneti a degustare specialità di stagione e tutti quei momenti che rappresentano la bellezza del vivere sono il premio che tanti attendono di potere riconquistare dopo lunghissimi tempi di regole ambigue ma giuste, di zone colorate sempre a danno degli stessi e di requisiti di regolarità che appena raggiunti vedono nuovamente alzarsi l’asticella.

Stilare una prima lista sincera di motivi per cui essere scelti ci aiuterà in due obiettivi fondamentali : stabilire con onestà il prezzo finale per l’utente e la strada da percorrere per la nostra strategia di social media marketing.

Scegliamo di mostrarci veri rispettando le regole del buongusto e della crossmedialità. Non tutti i social network potenziano al massimo lo stesso contenuto. Adattiamo i formati e gli orari di pubblicazione al canale prescelto onde evitare effetti ottici disordinati e assolutamente controproducenti. Abbiamo già visto (qui) le regole del visual content e del food marketing (qui) e sappiamo quanto i contenuti visivi se accompagnati dalle giuste musiche colpiscono l’area cerebrale originaria delle emozioni agevolando le nostre fatiche.

Annunci

Mai perdere di vista l’ottimizzazione in ottica Seo che contribuisce all’immensa possibilità di essere trovati dal pubblico tra le ricerche di Google senza scervellarsi troppo. Geo localizziamo sempre i contenuti e mostriamoci pazienti nel compilare il tag alt. Scegliamo con cura (meglio se supportati da un professionista) quali contenuti condividere in modo organico e quali invece da promuovere con sponsorizzazioni mirate. Una strategia deve prevedere entrambi gli strumenti da applicare nella giusta misura a seconda delle esigenze.

I profili aziendali non sono personali. Si alla valorizzazione del team e delle competenze no a trasformare uno spazio social professionale in un tentativo cialtrone di egocentrismo (qui le mie personalissime regole social) Valorizzare il territorio che ospita la nostra azienda contribuisce a creare connessione e sinergia con l’ambiente e fornisce elementi necessari alla nascita di una social experience completa.

Non ci è richiesto di essere unici ma di essere abili e competenti nel creare esperienze sensoriali che sappiano rispondere ad un esigenza precisa in un momento circoscritto. Dare alla nostra azienda lo strumento della condivisione consapevole dei contenuti alimentando il desiderio dell’audience di scoprire l’exeperience da noi proposta personalmente è l’investimento più lungimirante che possiamo fare in tempi così social.

Annunci

Sempre curiosa di conoscere la tua opinione aspetto un tuo commento qui sotto oppure privatamente qui. Usa il modulo a fine pagina per prenotare la tua consulenza gratuita.

Seguimi sui miei Canali Social